non aprire quella porta! la storia dei caprettini e del lupo

Destinatari

Bambini dai 3 ai 10 anni

Durata

50 min

Costo:

da concordare

Descrizione spettacolo

Lo spettacolo si sviluppa sul canovaccio della nota fiaba dei fratelli Grimm.

In una casetta nel bosco abita Mamma Capra con i suoi due figlioli, i caprettini Tino e Tina. Nel prato vicino alla casa vive e lavora alacremente Pea, ape operaia che cura i suoi fiori, porta il polline al favo e produce ottimo miele.

Ma nel bosco si aggira il lupo cattivo, vuole mangiarsi i caprettini e per ottenere ciò si appropria di tutto ciò che gli capita a tiro e perseguita gli abitanti nel bosco compresa la povera Pea.

Dopo diversi tentativi, il lupo riesce con l’inganno ad entrare nella casa e con ingordigia si mangia Tino tutto intero. Tina e Mamma Capra riusciranno a salvarlo e il Lupo, seppur sconfitto, avrà una punizione meno cruenta rispetto alla fiaba originale.

“Non aprire quella porta!” diventa un tormentone che accompagna l’avventura dei due caprettini fino al festoso finale.

E’ una fiaba che insegna a non essere superficiali, a non dare mai nulla per scontato e a non fidarsi delle apparenze, come dice Arthur Conan Doyle: “non c’è nulla di più ingannevole di un fatto ovvio”.
Lo spettacolo si è aggiudicato il Premio Sipario d’Orba 2010